• 1dieffe.jpg
  • 2fuori_orario.jpg
  • 3BancaDellaMarca.png
  • atp.png
  • CS_Facades.png
  • dinamika.jpg
  • Generali.png
  • Meteor.png
  • NordEstInformatica.png
  • quest_vett.jpg
  • RiverHook.png

GILBERTO MARIN: Altezza 1.95, peso 87, ruolo centro

Siamo quasi alla fine del nostro percorso di conoscenza dei nostri giocatori impegnati nel campionato di Promozione. Gilberto, classe 1996, con i suoi quasi 2 metri di altezza è il nostro “centrone”, e come tutti i giovani “centroni” è dotato di doti nascoste che difficilmente le fa trapelare perché è una pasta di ragazzo. Deve imparare che essere troppo buoni anche in campo, non paga!

Gil, so che sei di poche parole ma parlaci un po’ di te…

“Ho iniziato a giocare alla Vigor facendo minibasket con la Lucilla e la Elisabetta. Poi, nel primo anno di basket ho avuto la Anna e Maurizio Sarcinelli. Nei vari campionati giovanili, di cui ho un ricordo bellissimo, anche perché facevo parte di uno squadrone (Campioni Italiani Cadetti, finalisti nel campionato italiano under 19 a Vasto oltre che campioni provinciali e regionali), si sono susseguiti i vari Max Trabucco, Michele Tomei e Paolo Boscarato con cui ho vinto il titolo di campione regionale under 20. Dall’anno scorso sono qui con gli Eagles e spero di migliorare il mio bagaglio tecnico così posso dare il mio contributo per la causa…”

 

 

Adesso rispondi sinceramente a queste domande:

Soprannome?
Gil.

Professione?
Studente.

Tre aggettivi per definirti?
Disponibile, testardo, permaloso.

Il compagno di squadra con il quale sei più legato?
Rodman e Flo (Da Rodda e Florian ndr).

Il giocatore delle “minors” che più ammiri?
Alberto Gellera ma solo perché Francesco non è più nelle minors...

I tuoi pregi?
Disponibile l'ho già detto?

I tuoi difetti?
Troppi da elencare.

Se vincessi dieci milioni di euro come li spenderesti?
Probabilmente in viaggi.

Ultima vacanza che hai fatto: dove e con chi?
In montagna con amici.

Come ti vesti di solito?
Sportivo.

Il giorno più bello della tua vita?
Nessuno in particolare.

Il giorno più brutto della tua vita?
Tutti i lunedì mattina.

Qual è il tuo scopo nella vita?
Ci sto pensando.

La prima cosa che fai al mattino?
Spengo la sveglia.

L’ultima cosa che fai di sera?
Ascolto musica.

Sei fidanzato? Se si chi è più gelosa lei o te?  Se no, vuoi fare un appello lasciando il tuo numero?

No.

Una persona che stimi?
Il mitico Paolo Boscarato.

Un persona che disprezzi?
Nessuno in particolare, un po' tutti!

Le tre cose che guardi in una donna?
Occhi, sorriso, seno.

Una figuraccia che hai fatto?
Ne faccio in continuo.

Hai piercing?
No.

Hai tatuaggi?
No.

Sei religioso?
No.

Ultimo libro letto?
"Il respiro della laguna"

Fumi?
Si.

Bevi?
Alle volte.

Ultimo film visto?
"It".

Che animale vorresti essere?
Leone.

Dove vorresti vivere?
N.Y.

Film preferito?
"Il castello errante di howl".

Drink preferito?
“Gil” lemon.

Piatto preferito?
Carbonara.

Genere musicale?
Principalmente rap italiano.

Canzone preferita?
"Ciao frate" Primo Brown.

Un piatto che ti disgusta?
Passato di verdura.

Se potessi risolvere un grande problema che affligge l'umanità, quale sceglieresti?
L'ipocrisia.

Per cosa ti batteresti fino al rischio della vita?
Per la libertà.

Il tuo programma tv preferito?
“The walking dead”.

I tuoi interessi?
Il cinema, principalmente il genere horror.

Dove vai quando esci?
Centro.

Frase preferita?
"Vuoi diventare un pallacatore di giallacanestro?" cit Paolo B.

Hai mai odiato qualcuno?
A voglia.

Convivenza o matrimonio?
Convivenza.

Cosa dà la felicità?
Dipende, è soggettivo.

Cosa non faresti neanche per dieci milioni di euro?
I risvoltino.

C’è vita dopo la morte?
Può essere.

Come vorresti morire?
In modo rapido.

Sei felice?
Abbastanza.

Perché consiglieresti ad un bambino di cominciare a giocare a basket?
Perché entri a far parte di una seconda famiglia.

Grazie Gil, buon campionato !